Risultati della ricerca

Valsamoggia: informazioni e curiosità

Postato da Luca Altariva on 15 Gennaio 2021
| 0

Le città di provincia possono nascondere grandi sorprese. È per questo, infatti, che comuni come quello di Valsamoggia riescono ad attirare l’attenzione di chi ci passa volutamente o per caso, nascondendo nella sua storia e nel suo ambiente caratteristiche degne di essere ricordate.

Nel bolognese – con più precisione, nel settore pedemontano e collinare situato a ovest della città capoluogo – ha origine il territorio che oggi chiamiamo Valsamoggia, diventato un unico comune dal 2014.

La sua estensione parte dall’alta pianura del territorio di Crespellano, passando da quello pedemontano di Bazzano (situati sulla statale 569, già Via Claudia in epoca romana). Si sviluppa poi verso sud, andando a interessare i comuni collinari della Valle e del suo affluente Ghiaia: Monteveglio, Castello di Serravalle e Savigno sono gli altri comuni che ne fanno parte.

Le sue caratteristiche sono tutte da scoprire: un comune con un territorio molto esteso, con peculiarità e tradizioni che lo rendono un luogo appetibile per sostare, bere, mangiare ma anche dal punto di vista turistico o abitativo.

Enogastronomia: la terra del Pignoletto

Come molti altri Comuni emiliani, questo comune non esita a dar spazio all’offerta enogastronomica, composta di vini, ristoranti, prodotti di grande pregio.  Si tratta infatti di una terra vitivinicola per eccellenza, cuore della produzione di Pignoletto. Il celebre vino bianco frizzante ha dato il nome anche a una località all’interno dei confini comunali, caratterizzata storicamente dalla coltivazione dei vitigni che da cui nasce questo prodotto DOCG.

Un dettaglio di grande importanza, capace di soddisfare i palati dei suoi abitanti ma anche dei turisti che vogliono sperimentare un percorso enogastronomico differente, coniugando la bellezza dei luoghi aperti e naturali all’amore per il  vino.

Escursionismo, parchi, vita all’aria aperta

Anche il verde rappresenta uno dei tasselli d’eccellenza di Valsamoggia: uno dei suoi gioielli è il Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio, un’area ambientale protetta di mille ettari.

Le sue radici antichissime riescono, dunque, a trasformarlo in un luogo più che suggestivo: l’Abbazia sorge sulla sommità di una collina che domina la valle del Samoggia, colpendo il visitatore con dettagli artistici e con la sua facciata romanica. 

Il panorama, poi, è tutto da scoprire: il tipico paesaggio collinare è un mosaico di rilievi boscosi, piccole valli e grigi calanchi, tra i quali si estendono prati, seminativi e vigneti tra gli alberi di ciliegio.

In questo territorio sono infine presenti innumerevoli sentieri escursionistici, a partire per esempio dalla Piccola Cassia, una strada medievale recuperata a questo scopo e che offre la possibilità di godersi belle camminate all’aria aperta, con panorami suggestivi.

Valsamoggia è un luogo da scoprire, insomma, capace di conquistare il gusto e la vista: se tutta l’area è nota per la tradizione del vino locale e della buona tavola, anche i paesaggi e i panorami potranno lasciarvi senza fiato. 

Se stai cercando casa e anche tu vuoi valutare l’opportunità di godere delle bellezze e delle caratteristiche offerte dal territorio di Valsamoggia, contattaci! Siamo a tua disposizione per trovare insieme la soluzione migliore per le tue necessità.

Telefono: 339 564 9767
mail: info@laroccacase.it